La strada perduta

Le settimane post Covid sono state devastanti. Il mondo che speravo di ritrovare era solo un’illusione nata dalla mia fantasia. Mi sono ritrovata in una società confusa, smarrita, attanagliata dai problemi economici e con un disperato bisogno di ripartire pur non avendone le forze. Le persone hanno dimenticato subito le immagini delle sale rianimazioni, le file di bare ammassate in attesa di cremazione, i pesanti bollettini medici. Tutti hanno ricominciato a correre, incattiviti ed esasperati nel disperato tentativo di riappropriarsi del tempo perduto, di tornare a una timida vita normale. Ma le saracinesche ancora abbassate e che forse non riapriranno, i nuovi poveri, le famiglie devastate dal lutto, potranno mai tornare a una vita normale? Io non credo. Quanto a me, mi sono ritrovata sopraffatta dagli impegni del mio lavoro di impiegata non avendo più la forza per tornare ai ritmi di prima. Ho passato settimane senza riuscire a dare un senso alle mie giornate, lavorare, seguire le mie collaborazioni come copywriter freelance, studiare per l’università, seguire corsi di aggiornamento sulla scrittura. È stato tutto molto difficile. Ancora una volta ho pensato di mollare tutto, di arrendermi, ma so già che non posso e non voglio farlo. Oggi scrivo dalla casa di famiglia al mare, una casa abbandonata per tanti mesi a causa del virus e dove sto ritrovando un po’ di serenità dopo mesi di incertezza e settimane di pura follia. È tempo per me di ritrovare la strada perduta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...